Tin Hat Games

Dungeon Digger

Dungeon Digger è un board game di dungeon building strategico per 2-6 giocatori ambientato in un mondo comic-fantasy in cui TU sarai il malvagio signore del Dungeon.
Scava a fondo, costruisci il tuo dungeon, distruggi i tuoi avversari!

Vi hanno scacciati e inseguiti per anni, rubato i vostri preziosi tesori, distrutto i vostri rifugi ma ora è il momento di dire basta!
Siete giunti sino a qui, nel cuore dell’ultima inesplorata parte dell’Underdarker, Monte Periglio, per fondare un nuovo impero di terrore e crudeltà ma… l’unica manodopera a disposizione sono gli inutili, impacciati, servili, stupidi e sacrificabili Sgorbi!
Riuscirai a gestire un esercito di incompetenti servitori e a schiaviz… emh… farli lavorare abbastanza per costruire il migliore dungeon di tutti e diventare il Signore dei Signori dei Dungeon?

Dungeon Digger è un gioco pensato per gli amanti del genere comic-fantasy con eroi improbabili, Sgorbi, ridicoli Signori del Dungeon, trappole mortali e dungeon umidi, puzzolenti e oscuri!

I suoi punti di forza sono:

  • è un gioco di costruzione strategico che si presta a diverse partite grazie ai diversi Scenari per ore ed ore di divertimento!
  • una partita-tipo, compresa la spiegazione, dura all’incirca un’ora, il tempo sufficiente per dimostrare agli Sgorbi chi è che comanda!
  • le grafiche e le illustrazioni di Laura Guglielmo vi proietteranno nel mondo degli Sgorbi e vi mostreranno a prima vista come giocare.
  • la casualità, l’aleatorietà e il fattore fortuna sono ridotti al minimo grazie a un sistema di Ordini che dà la possibilità di cambiare le tessere in mano ad ogni turno. Se perderai a Dungeon Digger sarà solo colpa tua (o dei tuoi avversari che hanno giocato sporco)!

Dungeon Digger è stato scritto, illustrato e testato a fondo in due lunghi anni ed ora ha bisogno del tuo aiuto per diventare realtà ed essere stampato e distribuito sul mercato grazie a un progetto KickStarter!

Indice

Cosa contiene Dungeon Digger?
Chi siamo e cosa facciamo: about Tin Hat Games
Spedizioni
Come si gioca a Dungeon Digger?
Partner

Cosa contiene Dungeon Digger?

Nella scatola base di Dungeon Digger* troverai:

  • 1x Tabellone di Gioco
  • 1x libretto delle istruzioni
  • 1x Sacchetto Monete
  • 6x Sacchetti Caselle
  • 6x Plance Signori del Dungeon
  • 40x Caselle Costruzione in 6 colori differenti per un totale di 240 Caselle
  • 36x Segnalini Moneta di valore differente
  • 14x Segnalini Sgorbio in 6 colori differenti per un totale di 84 Sgorbi
  • 12x Caselle Crollo
  • 6x Schede Riassunti
  • 40x Caselle Speciali**

* Tutti i Backers di una copia di Dungeon Digger riceveranno gratuitamente tutti gli Stretch Goal sbloccati durante la campagna Kickstarter.
** Le Caselle Speciali sono di vario tipo e saranno sbloccate poco alla volta grazie a differenti Stretch Goal

Chi siamo e cosa facciamo: about Tin Hat Games

Tin Hat Games è una piccola realtà artigianale italiana in cui passioni, competenze ed esperienze personali si intrecciano formando una trama che ci consente di realizzare prodotti anche molto diversi tra loro. Il nostro percorso inizia con #UrbanHeroes, un gioco di ruolo old school supereroistico, finanziato nel 2014 con un progetto Kickstarter.
Da allora ne sono successe di cose (eventi internazionali, ristampe, una traduzione completa ed altre attualmente in corso: nuove idee, spunti, progetti…) ed ora è il momento di riprovarci con Dungeon Digger, per condividere con voi un altro nostro sogno!

Ecco il team che si nasconde dietro Dungeon Digger:

Alessandro Rivaroli

Autore del game design, barbuto tiranno, grafomane e grande torturatore di Sgorbi.
Il suo Signore del Dungeon preferito è Xibalba perché non importa la sua età, lei sarà sempre bellissima! Alessandro in realtà vorrebbe essere uno dei suoi Sgorbi, contento lui…

Matteo Botti

Specialista in comunicazione, maniaco dell’ordine e della precisione, è la persona che fustiga gli Sgorbi se dicono o fanno qualcosa di sbagliato.
Il suo Signore del Dungeon preferito è Brainithid perché bhe, è verde, ha i tentacoli e controlla le poveri menti infrante…

Manuel Strali

Il grafico che ha saputo creare la prigione dentro la quale gli Sgorbi si muovono; maestro di grafiche, loghi e schemi; adora vedere gli Sgorbi formare con i loro corpi forme geometriche perfette. Per vedere alcune delle installazioni e creazioni di Manuel ecco la pagina del suo collettivo artistico: Astral.
Il suo Signore del Dungeon preferito è M’RAAH, spicca tra i vari Signori del Dungeon per l’ignoranza e il pragmatismo. Laddove gli altri Signori usano attente strategie, M’RAAH opta sempre per una sana e insensata violenza allo stato brado. Gli Sgorbi lo adorano e io pure. In più il suo Potere Speciale “Razziatore Implacabile” è estremamente utile nelle fasi finali di una partita di Dungeon Digger.

Laura Guglielmo

La colorata madre degli Sgorbi, l’artista dietro alla loro goffa eleganza e a ogni aspetto del mondo di Dungeon Digger. Illustratrice di professione, co-autrice di Grimorio, co-fondatrice di Attaccapanni Press e vulcanica creatrice di arte, potete trovare i suoi lavori sulla sua fan page, Laura Guglielmo Illustrator.
Segretamente solidarizza con gli Sgorbi ma questo loro non devono saperlo per nessun motivo!

Il suo Signore del Dungeon preferito è sicuramente Mortendai perché è decrepito, incrudelito e ha avuto successo in un ramo di carriera non ovvio, quello di vescovo-conte dell’aldilà, proprio come vorrebbe diventare Laura da grande.

Spedizioni

Essendo italiani sarà molto più semplice per noi spedire all’interno del nostro Paese; nonostante questo ci affideremo a corrieri professionisti e a Raven Distribution, nostro partner e distributore già per #UrbanHeroes.

Come si gioca a Dungeon Digger?

TUTTI I MATERIALI QUI PRESENTATI SONO WORK IN PROGRESS

Per la versione finale del gioco i token, le grafiche, il tabellone e tutto il resto è stato ridisegnato per migliorare l’esperienza di gioco di ogni Signore del Dungeon.



Iniziare a giocare a Dungeon Digger è semplice e qui di seguito forniremo una breve spiegazione delle Regole Standard: sulla base dei giocatori presenti dovrete disporre le vostre tessere Portale sul numero 5-6 per 5 o 6 giocatori, 4 per 4 giocatori e così via:

Scegliete un colore e posizionate uno Sgorbio del colore corrispondente sullo 0 del segnapunti sul tabellone e uno sulla tessera Portale.
Fatto questo scegliete la modalità che più vi interessa; qui per comodità giocheremo con la versione Standard.

Durante il vostro turno avrete a disposizione due Ordini grazie ai quali potete costringere i vostri Sgorbi a costruire una Stanza o un Corridoio.
Attenzione però! È possibile costruire solo in uno spazio libero e contiguo a un vostro Sgorbio.
Qui, ad esempio, il giocatore decide di costruire un Corridoio utilizzando un Ordine per compiere l’Azione Lavora! e di muovere successivamente il suo Sgorbio nella casella appena costruita utilizzando un altro Ordine per compiere l’Azione Muovi!

La stessa regola vale nella costruzione di una Stanza:

 Ricordatevi che è possibile costruire Stanze e Corridoi solo in spazi legali:

In Dungeon Digger gli Sgorbi possono essere mossi da una casella ad un’altra collegata contenente una porta utilizzando uno spostamento.
Costruire Stanze collegate fra loro può essere una strategia molto valida ma ricordatevi che i vostri Sgorbi si muoveranno sempre di una sola casella per ogni spostamento impiegato per attraversare queste caselle (aprire le porte che delimita le stanze li rallenta!).

Gli Sgorbi si muovono più rapidamente quando utilizzano i Corridoi ed ogni spostamento impiegato per farlo permette loro di muoversi direttamente da una casella ad un’altra contenente una porta (facendo così gli Sgorbi “saltano” i Corridoi non interrotti da porte).

Non ha importanza quanto lungo sia il Corridoio, gli Sgorbi impiegheranno sempre solo uno spostamento ad attraversarlo se il Corridoio non è interrotto da porte.

Sappiamo cosa vi state chiedendo ora: come posso rovinare il gioco ai miei amici?

Semplice! Potrete sempre impiegare un vostro Ordine e sacrificare un vostro Sgorbio per eseguire l’Azione Sabotaggio! e piazzare una casella Crollo sul tabellone.
I giocatori potranno in seguito far eseguire l’Azione Demolisci! ad uno dei propri Sgorbi adiacenti a quella casella, utilizzando due Ordini così da rimuoverla dal tabellone permanentemente.

Gli Sgorbi dello stesso Signore, muovendosi sulla stessa casella, si possono unire formando un gruppo più grande:

Una squadra di Sgorbi è in grado inoltre di sconfiggere gli Sgorbi avversari solo se il numero di unità che lo compone è maggiore rispetto a quello dell’avversario. Se la Squadra muove su una casella occupata da un numero inferiore di Sgorbi avversari, questi ultimi verranno sconfitti e rimossi dal tabellone:

In caso il numero di Sgorbi da entrambe le parti sia uguale, entrambi i gruppi non potranno avanzare e non ci saranno Sgorbi morti, quindi (purtroppo).

Gli Sgorbi inoltre non brillano certo per intelligenza ma sanno fare una cosa: sacrificarsi per il proprio Signore! Ecco perché quando dovrete eseguire un’Azione Conquista! dovrete girare un segnalino Sgorbio presente su una Stanza avversaria  per marcare il territorio con il suo corpo.

Ricordatevi che quando sarete all’interno del dungeon di un avversario potrete muovere i vostri Sgorbi di una sola casella per spostamento. Per ogni trappola che incontreranno i vostri Sgorbi diminuiranno di numero.

Inoltre le Conquiste varranno dei punti extra quando dovrete calcolare il vincitore quindi cosa state aspettando? Mandate quegli Sgorbi al massacro!

Nelle profondità di Monte Periglio potrete trovare altri abitanti amichevoli e sgraditi, quindi fate attenzione a come vi muovete laggiù!

Partner

This post is also available in: enEnglish