Nicola Santagostino – Autore

Appassionato di narrazione in tutte le sue forme, ha studiato antropologia e filosofia lasciando una porta aperta al cinema e alla letteratura, oltre ovviamente al gioco di ruolo. Ha collaborato nel settore del gioco di ruolo come recensore per Lokee, il social network del fantastico, per la GGStudio si possono trovare i suoi lavori in Enascentia, di cui si è occupato di parte del Bestiario del manuale base, e nel primo Almanacco dei Mondi Selvaggi in cui si possono trovare alcune sue regole opzionali per Deadlands (più precisamente La Cucina del Weird West e Le Sei Colt del Diavolo); ha inoltre svolto il ruolo di consulente per Stirpi Reiette e Maestri Sublimi, espansioni di Cabal della Crimson Lodge. Per #UrbanHeroes ha collaborato a UHVM18. È stato, insieme a Luca e Stefano Salvoni, uno degli autori di un modulo, non ufficiale e totalmente gratuito, dal titolo Leggende sepolte di Glantri: Archeologia del D&D. Come relatore ha partecipato a diversi incontri legati sia ai temi della cultura pop che di quella del sociale, cercando anche dei punti di contatto tra le due realtà. Tra gli interventi più recenti: Mafia, dipendenze, violenza, razzismo. Gdr per lavorarci su, Sesso, droghe and rock’n’roll! Trattare temi caldi senza rimanerne scottati per Lucca Educational, percorso interno alla fiera Lucca Comics&Games 2018, Plasmare i confini del reale – Il cinema di David Cronenberg per il Circolo del Cinema di Tortona. Ha partecipato al Play Modena 2019 in veste di relatore insieme ad Antonio Rossetti di Gente di Ruolo a una conferenza dal titolo Il triangolo no, non l’avevo considerato dove ha trattato il tema dell’autorità narrativa nei giochi di ruolo e a due panel di Scuoladigdr dal titolo Guida galattica per Roleplayers e Farsi i film in testa. In ambito di narrativa ha curato la prefazione a Grimjank. La saga dei vampiri, di Claudio Vergnani, edito da Acheron books.

È l’ideatore di EPIGONI, gioco di ruolo narrativo di prossima uscita in cui i giocatori interpretano un Epigone, un mortale nelle cui vene scorre il sangue di un Dio. Un individuo in grado di compiere gesta incredibili e di entrare nel Mito sfidando il Fato.

Scrivigli una mail